mercoledì 19 dicembre 2007

Tempesta D'Amore: Intervista esclusiva a Valentina Favazza, doppiatrice di Laura Saalfeld


Nuovo appuntamento per Tempesta d'Amore Fan's Forum e Tempesta Italiana che in esclusiva vi offrono le interviste ai doppiatori di Tempesta D'Amore. Le voci che tutti i giorni animano i nostri personaggi preferiti contribuendo di fatto a regalarci emozioni continue. 

Iniziamo oggi con la doppiatrice della protagonista della prima stagione, Laura Mahler ovvero Valentina Favazza ormai un nome di culto per gli appassionati della serie. 

Ciao Valentina, andiamo subito alla prima domanda di rito: 


1 – Cosa ne pensi di Laura? 

Allora, sicuramente è molto diversa da me per la maggior parte degli aspetti. Lei è una persona estremamente pacata, non che io non lo sia, forse lo sono in misura minore. Io sono un attimino più casinara   . Per il resto è proprio questa diversità tra di noi che mi ha mostrato modi alternativi di affrontare certe cose. La trovo molto dolce e sensibile, una ragazza d’altri tempi. Questo mi piace. 

2 – Chi avresti scelto tu fra i tre contendenti di Laura (Alexander, Lars, Gregor)? 

Assolutamente Gregor! Direi che è proprio il mio ragazzo ideale!   




3 – Qual è il miglior abbinamento voce personaggio e il peggiore all’interno di Tempesta d’Amore secondo te? 

Dunque.. Secondo me il migliore abbinamento voce/personaggio è quello trovato per Barbara Von Heidenberg. So che non è uno dei personaggi di punta, ma a mio parere Anna Radici si incolla perfettamente alle intenzioni dell'attrice. Mi piace molto il suo lavoro. In generale non credo ci sia nulla di scollato sui personaggi. Anzi, inizialmente a dirla tutta ero io che facevo fatica a "invecchiarmi" per interpretare Laura perché nella vita di tutti i giorni pur avendo la voce bassa, ho delle intonazioni molto più vivaci. 

4 - A quale dei personaggi che hai doppiato sei rimasta più legata e ce n'è uno in Tempesta che avresti voluto doppiare al di là di Laura? 

Mi sono affezionata particolarmente a Cassie Newman, di Febbre d'Amore, che prima era doppiata da Sonia Mazza. Ho fatto solo poche puntate con lei, ma paradossalmente non è il numero di episodi che registri con un personaggio, ma il coinvolgimento emotivo che questo ti trasmette, a fartici affezionare. 
Chi avrei voluto doppiare? Si può dire?? Beh Viktoria non mi sarebbe dispiaciuta, la trovo sveglia, senza troppi peli sulla lingua. Mi piace. Angela Brusa la rende alla perfezione. 

5 - Di Laura, come avviene per tutte le protagoniste di Tempesta D'Amore, abbiamo potuto ascoltare i pensieri più intimi a cui tu hai saputo dare voce in maniera straordinaria. Cosa ne pensi di quest'abitudine ormai consolidata? 

Penso che sia sicuramente un'idea originale, non mi sembra di aver mai visto usare questo metodo in nessun altro prodotto a livello di soap opera, o comunque non così spesso. Trovo che sia un modo per entrare più in confidenza col personaggio, come se questo si stesse confidando esclusivamente allo spettatore che sta seduto in poltrona. Certo... a volte sono esageratamente lunghi, ma il parlato copre la scena, che altrimenti risulterebbe abbastanza comica con cinque minuti interi di sguardo fisso nel vuoto, no?   

6 - Dal momento che hai una bella voce e sei anche carina, hai velleità d'attrice? 

Carina?!? Grazie!!   Chi lo sa. Se dovesse capitarmi una qualche occasione interessante non mi sentirei di rifiutarla come fosse niente. Ma io adoro il doppiaggio, è una passione che ho da quando avevo 7 anni, sarà difficile rimpiazzarla. 

7 - Se dovessi incontrare Henriette Richter-Rohl, cosa le diresti? 

Le farei i complimenti per il successo che è riuscita ad avere in Germania e all'estero, tra l'altro so che è molto apprezzata anche in teatro. Le auguro una bella carriera da attrice per gli anni a venire, ma soprattutto una grande carriera da mamma! 

8 - Ti senti più Laura Mahler o Laura Saalfeld? 

Forse mi sento più Laura Mahler…  

9 - Il successo di Tempesta d'Amore è dovuto principalmente all'alchimia tra i due protagonisti. Doppiandoli anche tu la percepivi, c'era più pathos o spirito goliardico? 

Certo l'alchimia tra Alexander e Laura era molto forte ed emergeva in particolar modo quando si riusciva a fare dei turni di doppiaggio insieme a Lorenzo, e non in sale separate. Registrando in colonna separata è sicuramente meno facile vivere il dialogo. Devo ammettere che ogni tanto lo spirito goliardico emergeva tra me e Lorenzo! Magari quando si era all'ultimo turno e ci si sentiva particolarmente stanchi. In quei casi per alleggerire il tutto io e lui ci mettevamo a provare le scene in Milanese o in Napoletano! Poi però ci attaccava la ridarola e i direttori si innervosivano, ma almeno si scherzava un attimo! 

10 - Ci puoi raccontare qualche piccolo retroscena fra te e Lorenzo Scattorin mentre doppiavate Laura e Alexander? 

In effetti sì..... Devi sapere che io mi imbarazzo parecchio nelle scene "intime". Anche quando in sala sono da sola, quindi figuriamoci quando registravo con Scattorin...! Lui è molto bravo, io più che altro sembro solo leggermente asmatica..   Così tutte le volte era un ripetere la scena, perché io scoppiavo a ridere (e anche lui a causa mia), magari proprio nel mezzo di un bacio appassionato.. 

11 - Adesso doppi Johanna nella soap Bella è la vita. Come hai vissuto la lunga esperienza "insieme a Laura" ed il distacco da questo personaggio e dalla soap soprattutto ora che sei alle prese con un nuovo personaggio dello stesso ambiente? 

Beh.. per quanto Laura si differenziasse molto da me, come ho già detto, è logico e naturale il mio dispiacere nel momento del distacco. Confesso che parecchie volte l'ho un po’ "sgridata", magari per un'azione a mio parere sbagliata... o un'espressione del viso poco "espressiva", ma è un po' come succede per le amiche. Hanno pregi e difetti, li riconosci entrambi, ma se partono sai che alla fine ti mancheranno comunque. Johanna di "Bella è la vita" mi somiglia molto di più. Forse eccede nell'essere vispa, infatti ne combinerà di cotte e di crude, ma in definitiva mi somiglia parecchio. Consideriamo che lei avendo 18 anni è praticamente mia coetanea, quindi mi rivedo in lei con più facilità. 

12 - In conclusione, se Henriette dovesse fare un breve rientro nella soap, saresti contenta di tornare a doppiarla, seppur per poco? 

So che sarebbe un ritorno estremamente gradito per molti, quindi quello che fa piacere a chi segue lei (e sente me) non può che rendermi contenta a mia volta.   

Grazie per l'intervista e un saluto da noi "tempestati". 

Grazie a voi!!! 

1 commento:

  1. Che belle le interviste ai doppiatori! E' strano pensare che questa donna abbia dato voce a Laura, voce che non era quella di Henriette. Penso che il lavoro di doppiaggio sia molto importante proprio per l'espressività, per il carisma. Grazie di aver postato l'intervista. Valentina Favazza ha 26 anni. Sette anni fa, quando ha iniziato a doppiare Laura, ne aveva solo 19. Ecco perché prima parlava di qualche problemino legato alle differenze d'età tra lei e Laura. Angy

    RispondiElimina