lunedì 2 febbraio 2015

Tempesta D'Amore: Nils, ormai fuori controllo, crea panico al Furstenhof!


Se finora le vicende di Nils (Florian Stadler), vedovo inconsolabile, sono state presentate come un effetto collaterale ineluttabile, nei prossimi episodi di Tempesta D'Amore la musica cambierà. Vedremo infatti Nils sprofonderà in un baratro senza precedenti, caratterizzato da una propensione all'alcolismo ma anche dalla tendenza all'autodistruzione. 

Come abbiamo già visto, Werner (Dirk Galuba) proverà ad ammorbidirlo con l'aiuto di un Carlino ed anche Tina (Christin Balogh) cercherà di 'rieducarlo', facendo sì che si stacchi dalla bottiglia, in senso figurato ma non solo. 

Il delirio di Nils però non solo non avrà fine ma aumenterà progressivamente, tanto che i Sonnbichler decideranno di far scendere in campo anche Tanja (Judith Hildebrandt), la sua ex moglie che lo inviterà a trascorrere qualche giorno in Italia in modo da fargli trascorrere del tempo con Fabien. 

Tutto però si rivelerà inutile e, al ritorno in Baviera, Nils dimostrerà di essere incapace di reagire ad un lutto che lo devasterà gradualmente. Solo, Julia (Jennifer Newkrla), in un secondo momento riuscirà a riportarlo alla vita ma, prima che ciò accada, Nils vivrà un calvario senza fine che finirà per avere terribili conseguenze ma in seguito lo porterà a diventare uno dei personaggi centrali della decima stagione. 

21 commenti:

  1. sarà una bella e tragica storia.

    dora

    RispondiElimina
  2. Nils è buono e caro e ormai gli sono affezionato, ma era già rompi in condizioni normali, figuriamoci ora! Evidentemente Julia doveva scontare le proprie bugie, in qualche modo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanto hai ragione, rompe davvero troppo. non s'è mai visto uno che vive un lutto in questo modo

      Elimina
    2. Mi sa che Julia pagherà cara quest'opera pia, ho il presentimento che per gelosia Nils racconti la verità, prima ancora che Sebastian sia completamente guarito e quindi prima che sia Julia a parlare.

      Elimina
    3. Anch'io temo che la combinazione tra la rabbia dovuta alla delusione e il suo abituale moralismo possano rivelarsi pericolosi per Julia.

      Elimina
  3. Sinceramente spero che il calvario di nils duri ancora per poco.rebecca1

    RispondiElimina
  4. Storyline del tutto inedita, bravi autori! Ale 91

    RispondiElimina
  5. Il disappunto sul lutto di Nils continuo a non capirlo. Per quanto in una soap piuttosto "leggera" come questa, la vicenda di Nils possa risultare un pò più pesante rispetto a tutte le altre, secondo me è molto toccante e anche credibile.
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me il lutto è gestito nel modo corretto. Il fatto è che io trovo pesante proprio Nils, anche quando sta bene. :)

      Elimina
    2. è gestito in modo giusto ma lui era pesante prima e ora di più. inoltre, secondo me, non è che proprio sia obbligatorio attaccarsi alla bottiglia per un lutto. chiara

      Elimina
    3. concordo, se tutti reagissimo così ai lutti... federica

      Elimina
    4. spiace per nils ma non era il top nemmeno prima. carmen

      Elimina
    5. a me non ha mai fatto impazzire quindi non empatizzo un granché

      Elimina
  6. Concordo sul fatto che è realistico il modo in cui Nils vive il lutto però metterà a richio la vita di Mila e questo forse sarà il momento in cui capirà che deve trovare un modo per incominciare a risollevarsi e Julia in questo sarà fondamentale. Ametista

    RispondiElimina
  7. Anche io credo che il lutto che ha colpito Nils lo stiano trattando molto bene. Sono convinta anche che l'alcool non lenisce un dolore così, anzi dopo la sbornia stai peggio di prima ma forse lo fanno solo per rendere meglio l'idea dello strazio.
    Ora per lui la vita ha perso ogni scopo, non ci sono più stimoli per continuare, la depressione è terribile e il senso di vuoto assoluto dentro e intorno è totale, meno male che sarà Julia a ridargli una mano nella risalita e, anche se non avrà un lieto fine, credo che Nils alla fine potrà esserle molto riconoscente.
    Peace and love
    EVA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha un figlio, seppur adottivo, una sorella ma soprattutto un figlio. è che lui è un po' un pesantone di natura

      Elimina
    2. sì è vero, non è solo al mondo ma gli piace un sacco autocommiserarsi e questo da prima del lutto

      Elimina
  8. capisco il lutto e il dolore ma non il comportamento. poca dignità. noemi

    RispondiElimina