sabato 4 luglio 2015

Tempesta D'Amore: Le Pagelle da lunedì 29 giugno a venerdì 3 luglio 2015


Grossi colpi di scena hanno segnato gli episodi di Tempesta D'Amore in onda da lunedì 29 giugno a venerdì 3 luglio 2015. Anche se la guerra tra galli di Niklas [VOTO 4] e Nils [VOTO 5] è stata sinceramente pietosa, ci  ha regalato grandi emozioni. Comprensibili i dubbi di Julia [VOTO 5 1/2] che non ha manifestato nel migliore dei modi tra sentimenti repressi e curiose proposte di matrimonio..

Sebastian [VOTO 3] sembra quasi più accanito di Patrizia [VOTO 3] nella sua crociata contro gli Stahl, fatto che non si spiega. Solo l'affetto per la sorella che dimostra a tratti, sembra farlo ragionare ma di rado. Mentre il buonismo un po' allocco di Charlotte [VOTO 5/6] crea una certa perplessità.

Jonas [VOTO 6], ingiustamente aggredito da Melanie [VOTO 5] ha fatto una certa tenerezza, anche nel suo tentativo di difendere la propria virilità.; come sempre molto sensibile Tina [VOTO 7]. Brava anche Natascha [VOTO 6 1/2] che ha saputo lasciare andare Ian [VOTO 5] al momento giusto. Un po' lui, come del resto Becky [VOTO 4].

Mentre l'invidia professionale di André [VOTO 5] non fa che infastidire, Poppy [VOTO 7] e Werner [VOTO 7] hanno dimostrato di avere un'unione invidiabile. Una coppia, almeno per ora, in grado di superare qualsiasi ostacolo..Bello il trasporto di Friedrich [VOTO 6] nei confronti di Julia: curiosamente si comporta meglio con colei che si finge sua figlia che con chi è davvero suo parente..

13 commenti:

  1. voti giustissimi, meno male che becky è andata... chiara

    RispondiElimina
  2. In queste pagelle (giuste e approfondite) si ritrovano tante delle contraddizioni di questa stagione. Contraddizioni anche in senso positivo, perché arricchiscono la soap.
    La tensione nel triangolo protagonista ha fatto venire alla luce i problemi, compresi quelli di Julia. Il personaggio adorabile e la situazione obiettivamente insostenibile che sta vivendo la salvano da un giudizio che per un'altra sarebbe stato spietato: sta mentendo a se stessa e a Nils.
    Peccato che Ian si sia rivelato una mezza fregatura: Natascha ha fatto bene così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a se stessa mente molto bene e concordo su tutto. carmen

      Elimina
  3. Nonostante sappia perfettamente che Nils non abbia possibilità di alcun tipo, proprio non lo sopporto..lui e il suo patetico bisogno di essere rassicurato..e dopo si vanta a vero uomo perchè 'spaccare legna io'..bah..
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insulti a Nils a parte, i voti li trovo giusti.
      Chiara

      Elimina
    2. concordo ma anche niklas è stato insopportabile questa settimana

      Elimina
    3. tra nils e niklas è difficile capire chi sia stato peggio

      dora

      Elimina
    4. Voti giusti. Nel complesso, concordo con ciò che avete scritto. Laura

      Elimina
  4. Io continuo a sostenere che Julia non stia mentendo a nessuno, nè a Nils nè a se stessa, altrimenti non avrebbe fatto quello che ha fatto. E per questo la reputo una delle protagoniste più corrette nei confronti dell'antagonista, che abbiamo mai visto a Tempesta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, più che altro reprime volontariamente i sentimenti per Niklas e ingigantisce involontariamente quelli per Nils: se mente, lo fa in questo senso. Ma di certo in lei non si vede egoismo né altra forma di ambiguità.

      Elimina
  5. Io penso che niklas si meritasse un voto più alto di nils.rebecca1

    RispondiElimina
  6. Condivido voti e giudizi. Mi sono persa tutta la settimana precedente ma ho seguito questa che mi ha delusa per la storia finita tra Natascha e Ian. Li vedevo bene insieme ma la presenza insopportabile della piccola peste e vipera di Becky ha mandato tutto all'aria. Ottimo il comportamento della cantante in questo finale, ha agito con intelligenza e dignità.
    Niklas e Nils alquanto patetici nei confronti di Julia e per motivi diversi, ma la protagonista si fa amare e apprezzare per la sua personalità forte e fragile insieme ma che crea una grande empatia e partecipazione al suo dramma.
    E infine, concordo col commento di Elisa Bondi su Julia.
    Peace and love
    EVA

    RispondiElimina