domenica 23 luglio 2017

Tempesta D'Amore: Le Pagelle dal 17 al 22 luglio 2017


Momenti di svolta hanno segnato le puntate di Tempesta D'Amore in onda da lunedì 17 a sabato 22 luglio 2017. Le  Pagelle si concentrano nuovamente su William [VOTO 0], a questo punto ingiustificabile ed a fare il suo male sono anche  Clara [VOTO 5] e Adrian [VOTO 5] che in qualche modo lo assecondano.

La meschinità di Beatrice [VOTO 0] e Friedrich [VOTO 0] si commenta da sola; stupisce l'atteggiamento di Desirée [VOTO 4], sempre pronta a giustificare la madre. Bravo David[VOTO 6] che ha saputo rimediare ai suoi sbagli, anche se Tina [VOTO 5] e Oskar [VOTO 5] non sembrano meritarlo del tutto.

I giochetti di Natascha [VOTO 4] e Nils [VOTO 4] sono poco interessanti e squallidi. La compassione di Charlotte [VOTO 5] verso Beatrice sarà anche nobile ma fuori luogo. 

16 commenti:

  1. A mio avviso Clara e Adrian meritavano qualcosa in più, anche solo per il bacio, a mio avviso molto bello ed emozionante tra i due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido in modo particolare Adrian svetta e non per demerito di Clara ma perché sta spiccando il volo, e probabilmente da questo momento in poi forse occasionalmente meriterà qualcosa in più di Clara o come è giusto che sia farà qualcosa in più di Clara, non perché lei si comporti male in questo preciso momento, ma comincia ora il periodo in cui secondo me si rifugia fin troppo nel rapporto con William (e conseguentemente lo giustifica più del dovuto e così via...). Adrian invece acquista finalmente quella maturità e quella profondità tanto attesa da tutti noi.
      Quanto a William, anche il suo atteggiamento bipolare, o meglio il suo rancore "solo" verso il fratello mi fa pensare che lo abbia sempre odiato in qualche modo o che abbia sentito sempre una competizione non del tutto sana con lui...Lo trovo un rancore molto infantile devo dire...

      Quanto a Beatrice e Friedrich sembrano fatti per stare insieme, l'ipocrisia di Friedrich nel mollarla poi, facendo la parte di quello che si rende conto tutto in una volta..., lui è senza scrupoli tanto quanto Beatrice solo che manda avanti lei a sporcarsi le mani...
      Giò

      Elimina
    2. Io ho sempre pensato che per lui Clara era solo una specie di trofeo e anzi, si è invaghito di lei, per mettersi in competizione con il fratello. Se fosse stato qualsiasi altra persona sarebbe stata meno pesante. Se solo penso a quante paranoie si sono fatte quei due a causa sua...

      Elimina
    3. Si anche io l'ho definita così in un commento di qualche giorno fa o comunque quasi uno sfizio da togliersi, un qualcosa che non aveva avuto 20 anni prima e ottiene quando la rivede.

      Si tante paranoie anche se a posteriori secondo me la posizione di Clara pre e post baita un po' criptica lo è o meglio le sue paure e quindi i suoi sentimenti: io ritengo che lo scegliere William già all'inizio della loro storia sia stata una scelta per esclusione, si aggrappa a lui nel momento peggiore (non dico per disperazione ma per grande solitudine che lei ha sempre detto di sentire e non solo per amare un uomo da cui non è corrisposta e che l'ha appena umiliata), poi si è appoggiata sempre di più a lui, si è visto anche dopo il bacio quello che pensa (dice che prima non le sarebbe sembrato vero del bacio di Adrian ma in quel momento, poi che lui era ubriaco etc...). Penso che il legame con William sia stato una cosa a cui era molto legata per paura di soffrire con Adrian, anche dopo la baita, nei voice over lei dice varie cose tra cui che era successo in quelle circostanze, che Adrian si sarebbe disinnamorato di lei o cose simili, lei non si fidava tanto dei sentimenti di Adrian secondo me e William ce lo aveva li (anche se Clara forse lo ha sempre elevato al di sopra di quello che era realmente e gliene ha fatte passare).
      E penso che Adrian tutto sommato alla fine l'abbia capito che Clara voleva un po' di tempo non solo per la storia di William ma perché ne aveva passate tante.
      Giò

      Elimina
    4. Credo che la cosa più fastidiosa poi sia stata sentire tutti fare del moralismo spicciolo su David, tutti a dargli addosso: Tina, Oskar, Nils, Adrian. Adrian che ha detto una cosa poi del tipo "Se ami qualcuno non gli fai del male" capirai da che pulpito...Per non parlare di quello che hanno fatto Tina e Oskar a David, David ha sbagliato ma almeno lo ha ammesso e ha rimediato...
      Giò

      Elimina
    5. Si, onestamente con il senno di poi per me erano più veri i sentimenti di Clara che quelli di William. Lui ne era infuato e basta, altrimenti non l'avrebbe subito dimenticata (vediamo se per gli autori la cosa è davvero conclusa). Per me Clara ha provato veri sentimenti per William, anche se come dici tu le ha dato quello che ha sempre voluto (le ha sempre creduto e le ha dato le attenzioni che Adrian non si è mai sognato di darle) e di sicuro questo ha influito molto, ma per esempio al contrario di Emma, che ha ammesso di non aver mai amato Ben e di aver solo creduto di essere innamorata di lui, Clara ha sempre detto che lo ha amato.

      Elimina
    6. C'è da dire che nello specifico ci sono grosse differenze: Emma ad esempio mi ha sempre dato l'impressione di non aver bisogno di Ben per crescere e maturare, infatti dopo il sequestro ha detto che capisce di non averlo mai amato (e alla fine Ben si è pure vendicato in qualche modo) e questo non mi ha sorpreso alla luce del loro rapporto, forse anche perchè Emma mi ha sempre dato l'impressione di essere più forte e meno fragile di Clara.
      Clara conosce William da sempre, anche se per molto non l'ha visto, però quando si rivedono, è come se il tempo non fosse mai passato e contemporaneamente non c'è il negativo che c'era con Adrian in tal senso, che la vedeva come la bambinetta di allora e non sapeva interagire con lei come se fossero persone mature (topino goloso etc...); con William c'è la confidenza e l'intesa di quando erano ragazzini, ma nello stesso tempo non è un rapporto che da l'impressione di essere ancorato al passato (anzi sembravano anche simili caratterialmente e sotto certi aspetti lo sono) e quindi diventa automaticamente forte e lei forse in qualche modo gli ha voluto bene, ma per me è più un affetto fraterno scambiato per amore, o meglio che alla lunga è stato qualificato così (noto qualche similitudine con la natura della storia Julia-Nils in questo senso anche se ovviamente gli ostacoli sono ben diversi).

      Io ho sempre pensato che Clara, quando è arrivata alla resa dei conti, abbia avuto una gran paura di stare con Adrian, perché lei aveva sofferto e non poco e si è nascosta dietro mille spiegazioni razionali, anche condivisibili e reali, William, il rapporto dei due fratelli, ma dietro c'era non una grande fiducia di Clara nei sentimenti di Adrian (quando in ospedale gli dice che lo ha aspettato per tutta la vita ed era stanca, le parole sono quelle all'incirca...)

      E' difficile quantificare poi la sofferenza della protagonista, perché non è solo una cosa oggettiva dipendente dai comportamenti effettivi dei vari Felix, Konstantin, Adrian, ossia da quanto sono gravi, ma dipende anche da quanto sono percepiti gravi dalla protagonista, dall'attitudine al perdono e alla sopportazione, dalla forza di ognuna.
      Giò

      Elimina
    7. Beh, oddio pure la storia tra Nils e Julia: lei è sempre stata sincera con lui e anche su quello che provava per lui, insomma, pure dopo essere stata mollata per alcune puntate gli è continuato a correre dietro, per poi farle ammettere davanti a Nils, che lui non avrebbe mai potuto competere con Niklas. Cosa sacrosanta, ma a me ha sempre dato fastidio quante premure e remore si è fatta per un uomo che non lo meritava.

      Elimina
    8. Julia per me si è fatta tutte quelle premure perché lei si sentiva molto in colpa fin dal principio, da quando ha cominciato la recita e avere qualcuno che la capiva, le sembrava un dono del cielo, quindi credo fosse una buona dose di senso di colpa. Lei non avrebbe mai pensato che Tina e Nils che sono gli unici con cui si è confidata e che ha creduto "affidabili" in tal senso, visto che hanno tenuto in segreto e appoggiata, si sarebbero poi dimostrati vigliacchi e senza attributi, per il fatto che stesso che erano gli unici che sapevano, credeva che sarebbero stati dalla sua parte fino alla fine invece...Non ha mai pensato che Nils fosse senza coraggio; la gravità della sua situazione e anche la drammaticità nel caso di Julia le fa vedere migliori di quello che sono quelli che sono gli unici a capirla almeno momentaneamente e nei quali lei si rifugia.
      Oggettivamente certo che Nils non meritava tutti quegli scrupoli, belle parole (ricordo ancora quella faccia odiosa da vittima che lui fa nell'atelier di Julia, pensava davvero che sarebbero tornati insieme?!!! Pessimo).

      Dico che in certi momenti particolarmente complicati, dolorosi, di solitudine, nel caso di Julia anche drammatici, si aggrappano quasi alla prima persona che gli tende la mano, perché non possono avere il grande amore per qualsiasi ostacolo (oggettivo, soggettivo, intrighi vari). Julia si aggrappa a Nils e Tina per "sopravvivere" alla situazione in cui la mette Sebastian (nel voice over dice che con Nils può essere se stessa), Clara non dico che si attacchi come una cozza a William, ma è subito molto legata a lui e poi diventano una coppia. Però questo bisogno, diciamo molto umano, di lenire delle ferite, di sopperire a delle mancanze, fa anche non accorgere i diretti interessati della pochezza dei cosiddetti "salvatori": Nils oltre a non poter competere a livello sentimentale con Niklas, non valeva niente come uomo in confronto a lui, William non voglio dire che non valga nulla quando arriva, perché se riesce a "risollevare" Clara ha dei meriti, ma Adrian in quel momento per me non dico che sia da 0 ma è da 3.

      Giò

      Elimina
    9. Nessuno mette in dubbio che Nils e William all'inizio abbiano aiutato e alleviato le pene di Julia e Clara, ma per me le due cose non sono paragonabili, soprattutto perché ad un certo punto Nils volta le spalle a Julia e per me lei è stata fin troppo buona a perdonarlo, visto che il signorino arriva pure a farsi negare, facendo la vittima della situazione. Nils non ha proprio alcun tipo di scusante, dopo un buon inizio, tutto il potenziale della coppia è andato a farsi benedire e non per colpa di Julia.

      William è sempre stato onesto con Clara, ma il suo continuo mettere in dubbio quello che provava per lui e le aggressioni verbali a cui spesso l'ha sottoposta, sono gravi.

      Elimina
    10. Rileggendo il commento onesto non è di sicuro la parola giusta per descrivere William, di scivoloni ne ha fatti anche lui, diciamo che è sempre stato onesto nei sentimenti che diceva di provare per lei. Per il resto, a mio avviso, brilla - se così si può dire - per i demeriti di Adrian, non certo per luce propria, al contrario di quello che i suoi fan continuano a sostenere, William non è affatto un personaggio così ben riuscito.

      Elimina
    11. Non sono equiparabili le due situazioni delle coppie e quello che li lega, visto che poi il rapporto tra William e Clara è di lunga data, quello che per me è molto simile, per non dire quasi uguale, è il punto di partenza, Clara e Julia che si rifugiano in questi due uomini, all'inizio, anche se in modi diversi e anche a livelli diversi, visto che Julia era in una situazione davvero terribile e Clara non è in una situazione così grave, perché in fondo hanno bisogno di calore affettivo, di qualcuno che le sostenga, di cui fidarsi e a cui appoggiarsi. Poi le situazioni sono differenti e si evolvono in modi diversi, ma l'inizio è quello, almeno per come la vedo io.
      Giò

      Elimina
    12. Quello credo sia il grave errore/fraintendimento che non hanno percepito i fans di William: William, se ha brillato, è stato per l'inesistenza e la pochezza emotiva e comportamentale di Adrian in quel momento, non certo per meriti oggettivi di William, che in questo momento dimostra quello che è realmente. Diciamo che a questi fans è arrivata la Clara-visione in un certo senso, ossia il buono che ha fatto per lei all'inizio etc..., ma l'aver fatto qualcosa di buono non l'ha qualificato come uomo perfetto, l'ha qualificato tutt'al più come uomo giusto in quel momento, ma non giusto a prescindere, Clara ne aveva bisogno di uno come lui e lui ha svolto la sua funzione. Non dimentichiamo che Clara quando sta ancora con William, fa l'amore con Adrian in una situazione tra la vita e la morte questo è vero, ma è anche il primo momento di solitudine e di intimità che dividono...
      Giò

      Elimina
  2. Anche secondo me Clara e Adrian meritavano dei voti più alti. Rebecca1

    RispondiElimina