giovedì 2 novembre 2017

Tempesta D'Amore: Victoria Reich e Julia Alice Ludwig - Intervista doppia!


Sono le protagoniste femminili della tredicesima stagione di Tempesta D'Amore, Victoria Reich e Julia Alice Ludwig ma quanto c'è di loro in Ella Kessler e Rebecca Herz, i personaggi che interpretano? Attraverso quest'intervista doppia lo scopriremo...

Victoria: <<Sono romantica proprio come Ella, credo al vero amore e lotto per realizzare i miei sogni. Siamo entrambe leali, religiose, un po' maldestre e pasticcione ma fondamentalmente tranquille>>.

Julia: <<Rebecca è il tipo orgoglioso che si rialza sempre dopo una caduta. Combatte per sé e la sua migliore amica, facendosi guidare dal cuore ma sdrammatizzando le situazioni con una buona dose di umorismo. Anch'io agisco spesso come lei>>. 

Victoria: <<Se credo nell'amore a prima vista? Altroché se ci credo...ma penso anche che un rapporto vada poi consolidato attraverso la conoscenza reciproca>>.

Julia: <<Ci credo per forza. Sto vivendo una storia importante e sono innamoratissima. Con il mio ragazzo (Marcel Rodriguez) stiamo insieme da quasi due anni...>>.

Tratto da Telepiù, Intervista di Valeria Verri

15 commenti:

  1. Rebecca "combatte per la sua migliore amica"? Ma...é la barzelletta del secolo? Ma per favore! Alla fine dei conti io non la vedo proprio una grande amica!!! Daniela M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco che gli attori, soprattutto delle soap, cercano di "giustificare" i loro personaggi o dare una spiegazione, ma combattere per la propria migliore amica proprio no, forse solo all'inizio, nelle primissime puntate e sul lavoro, ma per il resto....
      Se è per quello non definirei neppure Ella fondamentalmente tranquilla.
      Giò

      Elimina
    2. Diciamo che entrambe hanno descritto due protagoniste inesistenti...

      Elimina
    3. Non oso immaginare cosa sarebbe stato per più di duecento puntate con queste due, d'altronde però anche aver sopportato William tanto a lungo.
      Giò

      Elimina
    4. Il telespettatore è temprato aha, aha! Comunque, sembra che stiano parlando di una Ella e di una Rebecca di un'altra soap. Laura

      Elimina
    5. Io penso che si vedano certi personaggi a Tempesta, alcuni da tanto e altri da relativamente poco, che in un certo senso temprati lo siamo davvero. Per dire io per Nils ho avuto una repulsione fin dalla quarta stagione e per l'esattezza quando mise le corna a Marie, poi con quello che ha "fatto" a Julia ho proprio cominciato a "detestarlo".
      Giò

      Elimina
    6. Vero. Siamo temprati da tempo immemore. Già Nils non è stato il massimo con Julia. Anzi si è comportato proprio male con la storia del matrimonio. Laura

      Elimina
    7. Più che altro perché Nils glielo doveva a Julia, è questo il mio punto di vista, lei l'ha fatto uscire dal baratro/alcolismo dovuto alla morte di Sabrina, lui doveva ricambiare ed è un punto di vista anche piuttosto pratico e molto poco sentimentale, anche se non fossero stati una coppia...Quando Julia lo ha aiutato, lui non era ancora niente per lei, né un amico, né un fidanzato quindi...
      Giò

      Elimina
    8. Tralasciando il comportamento indegno di Nils, come ho scritto più volte a mio avviso tutta la loro storia è stata scritta male, inizio a parte. Julia doveva "pagare" per aver passato l'intera stagione a mentire, seppur per una buona causa, ma la storyline della pazzia è arrivata ad avere risvolti grotteschi. Lo stesso matrimonio con Nils, per carità doveva essere una scappatoia all'interdizione, ma si sarebbe macchiata di un altro reato, rendendo per di più l'unione nulla, quindi non ho mai afferrato molto il senso di creare una storia del genere. Come ho scritto all'inizio Nils si è comportato malissimo, ma a me ha dato molto più fastidio il modo in cui hanno reso Julia, troppo dipendente e fedele nei confronti di un personaggio del genere.

      Elimina
    9. Concordo. Laura

      Elimina
    10. La storyline della pazzia ha risvolti grotteschi, è esagerata, però è anche vero che è esagerata per noi spettatori che a differenza degli Stahl sapevamo perché Julia mentiva e l'abbiamo "assolta", la nostra non era la Stahl-visione ovviamente. Agli occhi di Friedrich, Niklas e compagnia lei ovviamente appariva solo come una truffatrice insieme al fratello e quella storia doveva servire appunto a farle pagare il tutto, visto che ai loro occhi non era certo una ragazza sofferente anzi...
      Io penso che abbiano reso Julia così dipendente da Nils perché Julia nel corso della sua falsa identità ovviamente si sentiva in colpa e disprezzava se stessa, era un giudice di se stessa piuttosto severo fin dall'inizio, questo anche sottovalutare se stessa l'ha portata a vedere in Nils un uomo che non esisteva, a sopravvalutare lui, a legarsi fin troppo, quasi a dire "se mi ha capita, se ho potuto confidarmi, sarà un uomo leale, mi starà vicino, non mi abbandonerà...", io perlomeno ho sempre interpretato così questa eccessiva vicinanza, fedeltà, anche dipendenza, ho sempre pensato che fosse quello il pensiero di Julia...Tra l'altro del legame Julia-Nils, questo aspetto del loro rapporto, la fiducia di lei in lui è stato anche quello che ha ferito di più Niklas, non dimentichiamolo, non tanto la bugia, quando il fatto che Julia si fosse fidata più di Nils che di lui...Ripeto del comportamento di Nils mi ha dato fastidio quello che ho detto prima: lui DOVEVA starle vicino indipendentemente dal fatto che nel frattempo erano stati amici, poi fidanzati, poi futuri sposi, era in debito verso Julia da quando lei era un'estranea per lui...Se sei in debito verso una persona che ti ha aiutato in un momento di difficoltà e se sei una brava persona, quando arriva il momento la aiuti, non la molli in mezzo ai guai quando il gioco si fa duro.
      Giò

      Elimina
    11. Vero. Julia si è appoggiata molto a Nils perché con lui poteva essere se stessa. E concordo anche su Niklas. Laura

      Elimina
    12. Non solo, c'era anche un'enorme questione di senso di colpa/coscienza sporca per quello che stava facendo, non aveva certo un'alta opinione di se stessa, vede Nils come un'ancora, si aggrappa a lui, all'inizio le sta vicino, non può mica immaginare che la molli nel momento peggiore e lo vede migliore di quello che è. L'arrabbiatura di Niklas è stata quella, c'è poco da fare: già da prima quando Nils e Julia stavano insieme, lui era geloso dell'intesa che avevano, intesa che derivava dalla condivisione di quel segreto, secondo me era così geloso perché percepiva qualcosa che univa Julia a Nils in tal senso e lui era tagliato fuori e per una persona passionale e anche possessiva (nel senso buono ovviamente) verso la persona amata non è bello...D'altronde Julia in quella stagione non si è sbagliata solo su Nils, ma anche su Tina e su Sebastian...
      Giò

      Elimina
    13. In un certo senso nessuno più di Julia è comprensibile sotto quest'ottica: è stata sottoposta ad uno stress emotivo enorme e considerando la situazione ha mantenuto fin troppa lucidità, diciamo che lo scotto credo sia stato anche Nils, a qualcuno si doveva pur appoggiare, Sebastian non poteva essere perché era lui quello che le creava ancora più pressioni e le rovinava l'esistenza, a Niklas avrebbe voluto dire tutto e non poteva, il destino le ha messo Tina e Nils sulla sua strada e si è fidata di loro, per lo più di lui...
      Giò

      Elimina
    14. Sì, Tina e soprattutto Nils sono stati un po'come l'ossigeno per Julia. Laura

      Elimina