domenica 7 gennaio 2018

Tempesta D'Amore: Le Pagelle dal 31 dicembre al 6 gennaio

Importanti svolte hanno segnato gli episodi di Tempesta D'Amore in onda da domenica 31 dicembre a sabato 6 gennaio. Le  Pagelle si concentrano su Ella  [VOTO 2], folle a voler obbligare William [VOTO 4] al matrimonio. Dal canto suo lui non è affatto sincero.

Brava Rebecca [VOTO 6] anche se il suo modo di aiutare la coppia lascia molto a desiderare. Non si sa invece chi sia peggio tra Christoph [VOTO 2] e Friedrich [VOTO 4] che, anche grazie a Beatrice [VOTO  4], peggiora a vista d'occhio. Meglio, ma solo per poco, Werner [VOTO 5].

Buono il comportamento di Charlotte [VOTO 7] ma non si può dire lo stesso di Desirée [VOTO 5] che si lascia influenzare dalla madre, anche a distanza. Buon esordio per Alicia [VOTO 6].

5 commenti:

  1. Certo che Christoph si porta dietro un carico di rabbia e rancore verso il padre e un desiderio di riscatto sociale (che poi ha in parte raggiunto) che sotto certi aspetti mi sembra che il personaggio ricordi un po' Cosima. O meglio è Cosima all'ennesima potenza. Visto che Christoph comunque, pur essendo cresciuto in una bottega e lo dice con un tale schifo e classismo, lo ha già raggiunto il successo a differenza di Cosima che era malata di cuore e non aveva granché, quindi sembra che sia talmente avido e non gli basti mai nulla.

    Non mi sono dispiaciute le parziali ultime scene di Desirèe, in fondo lei si è "esposta" pure tanto con Nils considerando i suoi limiti emotivi e le ha detto male, anche se era piuttosto prevedibile. Sicuramente Nils non sarebbe mai stato in grado di amare una donna tanto "complessa" come lei se pure avesse provato dei sentimenti, quindi meglio così...E mi è piaciuta pure la scena di stasera in cui dice alla madre che se ne va e la molla, giusto così. Beatrice raccoglie quello che ha seminato.
    Giò

    RispondiElimina
  2. Povera Ella, gli autori la stanno facendo comportare come una pazza solo perché si sono resi conto troppo tardi che il triangolo prolungato non funziona e che deve essere ben chiaro quale sia la coppia protagonista. Ma se lei è assurda, vittima della sua gelosia, della sua insicurezza e dei suoi sensi di colpa, William è insincero (non la vuole sposare perché non vuole sentirsi costretto o perché in realtà non ne ha mai avuta l'intenzione?) e Rebecca un avvoltoio, pronta a piombare sulle difficoltà della coppia nel ruolo della consolatrice, ma con l'obiettivo di conquistare William, dato che ogni scusa è buona per avvicinarlo. Christoph è un bel cattivone come non ne comparivano da un po'. Personaggio pessimo, ma secondo me utile all'economia della storia, troppo piatta sul versante romantico. Desirée sta migliorando proprio mentre si avvicina la sua uscita di scena, fedele al detto che sono i migliori quelli che se ne vanno. Friedrich non mi è mai piaciuto granché però mi pare un po' assurda la fine che gli fanno fare. Werner si barcamena abbastanza bene tra le varie follie, Charlotte ultimamente prende meno cantonate. Nils, nonostante la tendenza ad innamorarsi di qualunque donna gliela ponga con un po' di difficoltà, in questo momento non mi dispiace. Tina ultimamente mi piace, tanto che quasi le perdono lo strano voltafaccia con David, mentre trovo sempre più indigesti Melli, Andrè, Susan e i coniugi Michael e Natasha, che davvero mi sembra non abbiano più niente da raccontare. Adesso, con la fine delle vacanze di Natale, finiscono anche le puntate lunghe. Spero però che o con una puntata settimanale o in qualche altro modo si riesca a tenere un ritmo migliore dell'ultimo periodo, perché veramente 15 minuti al giorno sono troppo pochi. Buon 2018. Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh oddio Desirèe considerata tra i migliori che se ne vanno è un po' esagerato. Che sia leggermente migliorata si, diciamo proprio nelle sue ultime scene, mi è piaciuta nelle scene di ieri con Nils e anche in quella con la madre. Però è un personaggio che aveva fatto il suo tempo...
      Giò

      Elimina
  3. Ora faranno passare Ella per la pazza etc ovviamente per giustificare le azioni di Rebecca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è una novità, nelle serie televisive e nelle soap spesso per orientare il gradimento del pubblico verso un personaggio spesso utilizzano questo tipo di espediente. Io non sopporto questa tipologia di espedienti perché per me un personaggio si "deve" far apprezzare per quello che vale di per sé e per quello che fa e non per esclusione, ossia perché il suo avversario viene "annientato" a livello di sceneggiatura e poi di messa in onda.
      Giò

      Elimina