lunedì 1 ottobre 2018

Tempesta D'Amore: Puntata n. 3023 - La nuova vita di Denise Saalfeld! [Germania, 24 ottobre 2018]

Tempesta D'Amore: Denise e Christoph [FOTO/ARD Christof Arnold]
Tempesta D'Amore: Puntata n. 3023. Robert (Lorenzo Patané) esige che Joschua (Julian Schneider) lasci il Furstenhof ma Valentina (Paulina Hobratschk) crede fermamente nell'innocenza del fratello. Henning è chiamato a pagare un debito ma all'improvviso cambia i suoi piani...

Denise (Helen Barke) avrà un ruolo determinante nell'espansione del Furstenhof, tanto da ottenere la possibilità di lavorare in un studio tutto suo. Tutto sembra andare a gonfie vele per lei ma la possibile partenza di Joschua la turba molto. 

Paul (Sandro Kirtzel) è deluso dal fatto che Romy (Désirée von Delft) abbia rivelato la verità al Commissario Meyse (Christoph Krix). Boris (Florian Frowein) trova un modo per salvare i propri debiti ma Tobias (Max Beier) non ne sembra così felice. Perché? Pur avendo subito un infortunio al dito, Tina (Christin Balogh) continua a lavorare in cucina, senza renderlo noto ai colleghi...

6 commenti:

  1. Camera di Julia *.* Giada

    RispondiElimina
  2. Si sembra lo stesso ambiente.
    In certi momenti i figli di Christoph sono sembrati "inaffidabili" quanto il nonno Gottfried: Viktor quando arrivò all'inizio lo sembrava proprio e ora Boris.
    Giò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco perché Boris sia inaffidabile. Stando alle anticipazioni cercherà di risolvere i suoi problemi con il gioco e quando capirà che non può venirne fuori nulla di buono, lascerà subito perdere. Non mi pare che ci sia nulla di riprovevole in tutto ciò.

      Elimina
    2. Ho detto solo che apparentemente a volte mi sono sembrati così, non che lo siano. Viktor me l'ha data nelle sue primissime scene quell'impressione, quanto a Boris si tratta di un piccolo incidente di percorso e fortunatamente la troncano sul nascere.
      I figli di Christoph a parte Annabelle sono tutti estremamente umani, anche nelle loro debolezze e fragilità.
      In fondo Boris ha "lasciato" il padre e tutto quello che rappresenta e per lui è difficile ricominciare una nuova vita.
      Giò

      Elimina
    3. Il punto è che non lo è nemmeno apparentemente, 500.000 euro mica si trovano sugli alberi. Non sono neanche d'accordo che per lui sia difficile ricominciare una nuova vita, è il padre che gli sta mettendo o bastoni tra le ruote, anzi da quanto non vive più alle sue dipendenze è un personaggio in continua evoluzione.

      Elimina
    4. Beh ha dei debiti con il padre comunque se non ricordo male. Si è in continua evoluzione, ma non dobbiamo dimenticare che Boris ha passato la vita a dipendere dal padre a vari livelli e se da una parte è positivo e salutare che finalmente si sia staccato, dall'altra iniziare una nuova vita ovviamente è anche complicato e ci possono essere degli incidenti di percorso, tutto qui, possono uscire altri lati, anzi ben vengano.
      Giò

      Elimina