domenica 28 ottobre 2018

Tempesta D'Amore: Le Pagelle dal 21 al 27 ottobre 2018


Momenti importanti hanno caratterizzato le puntate di Tempesta D'Amore in onda da domenica 21 a sabato 27 ottobre 2018. Le  Pagelle si concentrano su Jessica [VOTO 6] che ha fatto la scelta giusto ma lo stesso, tanto per cambiare, non si può dire di Christoph [VOTO 0]. Il buonismo di Boris [VOTO 5], seppur esercitato a fin di bene, inizia a risultare stridente.

Xenia [VOTO 5] continua ad essere troppo ambigua ed invadente, mentre Alicia [VOTO 5] troppo indecisa rispetto ad una scelta, in realtà ovvia. Romy [VOTO 5] è poco coraggiosa e Paul [VOTO 5] sta raggiungendo vette di vanità quasi incredibili. Bella l'interazione tra Desirée [VOTO 7] e Nils [VOTO 7]

12 commenti:

  1. A me Desirée piace tanto davvero diversa dalla donna che ha sposato Adrian
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono una fan del personaggio, ma è evidente che è maturata in qualche modo, pur non trasformandosi in un'altra.
      Beh la differenza è che Desirèe ama Nils, secondo me si vede e lo ama pure tanto, probabilmente Nils l'ha toccata nel profondo.
      Beh con Adrian non c'era nulla, nessuno dei due sarebbe stato in grado di amare l'altro e infatti così è stato.
      Giò

      Elimina
    2. Che poi ultimamente quello che mi ha colpito di Desirèe è vedere quanto è sicura di sé: nella scena con Boris praticamente in poche frasi gli ha detto chiaro e tondo perché Tina non fa per Nils e neanche a farlo apposta è lo stesso motivo che penso pure io.
      Giò

      Elimina
  2. Poi Boris ha pure questa illusione che si possano ricomporre tutte le fratture familiari, che tutto si possa risolvere intorno ad un tavolo, mi sembra che tutto sommato voglia cercare di avere oggi quello che non ha avuto allora: è come se a distanza di anni volesse in qualche modo provare a ricreare la famiglia che non ha avuto visto che sono tutti li, ma è una vera assurdità.
    Infatti Viktor gli ha detto chiaro e tondo quello che pensa, quando gli ha detto se si comportava così perché dipendeva economicamente da Christoph e aveva debiti con lui, sarà stato pure un colpo basso, però era vero e naturalmente Boris ha risposto con il fatto che Christoph c'era sempre per lui.
    Mi domando se poi Boris abbia tutta questa stima di Christoph solo perché è stata l'unica persona di famiglia che ha avuto, della serie "ho avuto solo lui, passi quello che ha fatto e fa", oppure se Boris ritiene davvero di aver avuto un buon padre dal suo punto di vista. Mah...
    Giò

    RispondiElimina
  3. Penso sia dovuto al fatto che Christoph è l'unico familiare che gli è rimasto a fianco, nel bene e nel male. Tutti gli altri lo hanno "abbandonato" e lui si è attaccato morbosamente all'unica personale che c'è sempre stata. È quello che dirà alla madre e che dirà anche a Viktor, quando ci rimarrà male chiedendogli perché non si è fidato di lui e non gli ha rivelato di essere gay, e lui gli rinfaccia di essere stato via per 10 anni e che lui non c'era quando si è accorto di essere attratto dagli uomini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, escluderei che uno come Christoph possa essere stato realmente un buon padre per lui, Boris per primo ha detto ad Eva che è passato sopra molte cose che ha fatto il padre.
      Si trattasi di legame morboso. Indubbiamente spesso Boris ha "rinfacciato" alla madre e al fratello di averlo abbandonato ed in fin dei conti è vero, loro hanno le loro colpe, però ad un certo punto Boris è diventato un adulto e se pensi all'outing magari i suoi familiari gli potevano stare vicino se ci fossero stati, però era lui a doverli affrontare e a tirare fuori il coraggio per stare bene con se stesso in primis.
      Certo che il rapporto tra lui e Viktor è davvero freddo e distaccato sotto certi aspetti.
      Sono profondamente distanti e diversi un po' come lo erano William e Adrian.
      Giò

      Elimina
    2. Per me l'unica che ha davvero colpe è Xenia, è imperdonabile quello che ha fatto, almeno per quel che mi riguarda. Il punto è che Boris ha sempre affrontato la sua omosessualità da solo, vedendola quasi come una colpa.

      Elimina
    3. Si lei è la madre e doveva fare la sua parte, appoggiare il figlio, soprattutto incoraggiarlo visto che Boris ha un carattere fragile, nel caso dell'omosessualità poi ovviamente non poteva affrontare la cosa al posto del figlio, però probabilmente se ci fosse stata e avesse svolto il suo ruolo di madre, Boris non sarebbe arrivato al punto a cui è arrivato.
      Per me Boris l'ha sempre affrontata come una cosa di cui vergognarsi.
      Secondo me Boris in generale è un caso di persona repressa e anche un po' bloccata emotivamente: avendo lui un carattere molto debole, ha reagito così ad un padre padrone come il suo.
      E' estremamente pauroso sentimentalmente, tiene in qualche modo le persone a distanza, un po' maniaco del controllo, moralista e un po' perbenista.
      Poi si è aperto nel corso del tempo, ma anche le due persone che sapevano della sua omosessualità ossia Tina e sua madre, l'hanno saputo più che altro perché non poteva nasconderglielo.
      Secondo me con la vita che ha fatto, è miracoloso che non abbia avuto crolli nervosi di grande entità con lo stress emotivo a cui era sottoposto
      Giò

      Elimina
  4. Finalmente un voto (e relativo commento) su Boris che concordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voti alti Boris ne ha presi ben pochi.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Non giudicherei così male Boris, le sue debolezze e i suoi errori sono sempre stati in superficie, credo che sia amato proprio perchè è un personaggio molto umano sotto questo punto di vista e in continuo divenire. Certo chi ama le personalità forti indubbiamente non può amare un personaggio come Boris.
      Giò

      Elimina