domenica 4 novembre 2018

Tempesta D'Amore: Le Pagelle dal 28 ottobre al 2 novembre 2018


Svolte cruciali hanno segnato gli episodi di Tempesta D'Amore in onda da domenica 28 ottobre a sabato 2 novembre 2018. Le  Pagelle si concentrano su Charlotte [VOTO 4], il cui comportamento è senza una logica e come spesso è avvenuto piuttosto egoista. Werner [VOTO 6] sarà anche dispotico ma non ha tutti i torti questa volta. Eva [VOTO 5] e Robert [VOTO 5] non hanno saputo aiutare la coppia a gestire la situazione, chiamandosi fuori da una vicenda che richiedeva il loro intervento.

Incomprensibile il comportamento di Alicia [VOTO 5] che riesce ancora a vedere del buono in Christoph [VOTO 4] e lo stesso vale per Boris [VOTO 5]. L'unico lucido sembra essere Viktor [VOTO 6]. Paul [VOTO 5] è stato insensibile e fuori luogo e Romy [VOTO 5], come sempre, troppo benevola nei suoi confronti. 

21 commenti:

  1. Il voto di Charlotte è giusto ma devo fare i complimenti all'attrice che rende bene i sentimenti di sentirsi a disagio ormai in hotel di non sentirsi più a casa sua.
    Molto brava.
    Per il resto beh tranne Werner e il solito Viktor che per me è un personaggio che è vero rimane sempre lucido ed è l'unico a capire bene chi è suo padre l'unico che lo vede per quello che ê il resto è tutto insufficiente dove guardi non si salva nessuno.
    Andrea

    RispondiElimina
  2. Io non trovo il comportamento di Charlotte esattamente senza logica, più che altro, complice l'assenza del personaggio, non hanno mostrato i vari passaggi che l'hanno portata alla conclusione che non vuole stare più in hotel. E in tutto questo, lei e Werner sembrano due estranei, parlano due lingue diverse e non mi sorprende che non riescano a trovare un punto d'incontro. Infatti non so neppure quanto sarebbe stato utile l'apporto di Eva e Robert, come fai a mediare tra due persone che vogliono due cose così diverse? Mah...
    Io ne approfitterei per dare un voto anche alla nonna bigotta di Alicia e Paul: che pesantezza quella donna, è da 4. Comunque la vedi e capisci la pochezza emotiva dei nipoti. Davvero pessima nel dire ad Alicia di essere e non fare come la madre, poteva proprio evitarlo, considerando poi che la storia è diversa.
    Giò

    RispondiElimina
  3. Senza dubbio l'apporto di Robert sarebbe stato inutile ma almeno provarci io penso che qualcosa doveva fare non fare niente e stare a guardare
    Meglio che non continuo ma anche questo fa vedere quanto sia insipido questo figlio
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente Robert nella puntata di ieri ci ha provato e ha anche insistito, è Charlotte che francamente pensa solo al suo benessere ed è sembrata del tutto impermeabile anche a Robert che ha provato a convincerla.
      Non è per nulla insipido, anzi Robert ha sempre avuto un debole per la madre e se non hanno funzionato nemmeno le sue parole, mi pare evidente che il "problema" sia Charlotte e non lui.
      Non vedo cosa potesse fare Robert di più. Anzi Robert si è "schierato" dalla parte del padre.
      Giò

      Elimina
  4. Non la penso cosí ho visto la puntata di ieri OK ha parlato ma niente di che. È appunto perché con la mamma ha sempre legato che mi aspettavo di piú. Se ci fosse stato non solo lui ma anche qualcuno degli altri figli direi lo stesso al di là se ho simpatia per lui o no.
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma che doveva fare di più che parlarci e cercare di convincerla? In certi casi, ci sono anche dei limiti oltre ai quali un figlio non può andare secondo me. E poi la mediazione e la diplomazia non sono mai rientrate fra le doti di Robert. L'unico che forse poteva provare a fare qualcosa di più forse è Alexander, ma neppure lui per me avrebbe ottenuto granché. Francamente non ho mai visto Charlotte così ferma nelle sue posizioni. Se da una parte una persona deve pensare al proprio benessere, dall'altra è stata egoista appunto perché è sposata e ha una famiglia. Visto che i due si trovano su posizioni opposte, ha avuto poco senso il matrimonio.
      Giò

      Elimina
    2. E in ogni caso Charlotte, anche se questa sua caratteristica è stata spesso "mascherata", è sempre stata egoista; lo si è visto nei momenti cruciali della sua vita: insomma basti pensare alla paternità di Alexander e della piccola Mila, a Elizabeth in coma nella terza stagione, non mi sorprende che pensi a se stessa e basta anche in questo caso.
      Giò

      Elimina
  5. Comunque quanto a Paul faccio mie le parole di André, è solo un narcisista egocentrico e arrogante. Come la sorella crede che il mondo giri intorno a lui.
    Giò

    RispondiElimina
  6. Patetica Xenia, che spettacolo pietoso davanti a Christoph.

    Patrizia Dietrich Fan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ma Xenia in fin dei conti non è altro che una vittima di Christoph che poi si è incattivita ed è diventata peggio del suo "carnefice". La sua colpa è essere diventata come lui e fare della vendetta e del rancore la sua ragione di vita, per non dire peggio, perché non credo che lei lo fosse quando l'ha sposato e lo si deduce da molte cose, ciò non toglie che Christoph le ha rovinato la vita e se lei è così è anche a causa di lui. E' questo il fulcro del personaggio.
      Giò

      Elimina
  7. Io ormai comunque con Alicia mi sono "arresa", ma chi l'ha scritto questo personaggio? Ci vuole uno bravo per capirla.
    Che veda sempre del buono in Christoph ormai è il male minore, anzi è il leit-motiv della stagione, è talmente scontato sentirglielo dire che nemmeno ci faccio più caso.
    Il problema è un altro: è una donna senza personalità, senza palle - passatemi l'espressione - immatura e insensibile come poche altre se ne sono viste, ha passato la stagione a fare scelte scellerate.
    Insomma un vero fallimento.
    Giò

    RispondiElimina
  8. Certo che tra il Boris delle puntate italiane e quello delle puntate tedesche c'è davvero un abisso. Se il primo continua a non convincere, non si può proprio dire lo stesso di come si sta comportando adesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già è cresciuto e maturato e soprattutto ha finalmente la "libertà" di essere se stesso.
      Giò

      Elimina
    2. Sì è diventato un vero e proprio TM, senza contare che finalmente risponde per le rime al padre. Peccato solo che al momento Tobias non solo non lo meriti, ma stia dando il peggio di sé.

      Comunque non capisco davvero tutta questa acredine di Werner nei confronti di Joshua; anche nella puntata di oggi lo tratta malissimo...

      Elimina
    3. Non sto seguendo le puntate tedesche con frequenza, quindi non so con precisione, so dalle anticipazioni dell'acredine di Werner ma neppure io ne capisco il motivo. Lo tratta male perché il ragazzo si comporta male o per pregiudizio sul suo passato?

      Che poi anche le critiche che ho letto in passato su Boris, per carità legittime riguardo al fatto che difendeva il padre, ma in fin dei conti Boris non ha mai fatto del male a nessuno se non a se stesso a mio modo di vedere.
      Giò

      Elimina
    4. Più che altro non gli hai mai dato il beneficio del dubbio, sembra addirittura odiarlo; speriamo che diano una spiegazione logica alla cosa perché altrimenti striderebbe con il personaggio.

      Boris quando era il cagnolino fedele del padre era abbastanza insopportabile, non ha mai mostrato gli attributi e questo non è un bel biglietto da visita, ma come scrivi tu non ha fatto nulla di male e nonostante tutto è un personaggio positivo. Io onestamente ho iniziato ad apprezzarlo con l'entrata in scena di Tobias, perché mi sono subito piaciuti insieme, ma devo dire che il personaggio adesso mi piace anche da solo, sono rimasta sorpresa dal suo cambiamento. Non è più il ragazzino spaventato dal mondo e pauroso del giudizio della gente, ma un uomo che lotta per quello in cui crede. L'unico problema in questo momento è Tobias, che andrebbe preso a mazzate.

      Elimina
    5. Strano appunto, perché Werner di solito quando ha odiato qualcuno fin dal principio era per motivi reali, insomma gente tipo Cosima o Beatrice per intenderci, ma in questo caso mah...Sarà che non lo ritiene un nipote ma un errore di gioventù del figlio?

      Diciamo che sicuramente Boris non ha sempre dato il meglio di sé, anzi certi suoi lati infastidiscono e hanno infastidito anche me, però in fin dei conti faceva parte del Dna di questo personaggio che ovviamente non può piacere a chi ama i personaggi forti e tosti e che la crescita ci sarebbe stata era nell'aria.
      Di solito questi personaggi mi provocano sentimenti diversi: insomma da una parte la poca personalità mi infastidisce, però dall'altra mi fanno anche pena visto che si tratta di ragazzi che non farebbero male a nessuno.
      In tal senso anche Leonard mi ha sempre dato queste sensazioni: pochissimo carattere certo, ma come facevi a "odiare" un pezzo di pane simile?
      Giò

      Elimina
  9. Voti troppo alti per Boris, Alicia, Paul e Romy. Sono davvero uno peggio dell'altro, anche se ognuno per motivi diversi.
    Per quanto riguarda l'addio di Charlotte, a me un pò dispiace, ma ormai sappiamo il motivo dell'abbandono della soap. Anche se potevano inventarsi qualche altro escamotage e non congedare il suo personaggio in modo così egoista e freddo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia80, perché Charlotte in fin dei conti non è sempre risultata essere un po' egoista e fredda? In fondo ha spesso trasmesso distacco e freddezza. Werner è sempre stato meno freddo di lei, sicuramente è accentratore e dispotico, ma ha sempre avuto più "cuore" di lei a mio modo di vedere.
      Giò

      Elimina
  10. Intendiamoci, da un lato è comprensibile il suo comportamento e anche i suoi sentimenti. E' vero che in albergo sono successi tanti di quegli omicidi che ormai dovrebbero esserne tutti avvezzi, ma la morte della sorella può essere stata effettivamente uno choc per Charlotte.
    Quindi è comprensibile il suo desiderio di andare quanto più lontano possibile, ma Werner le è stato molto accanto proprio in quel periodo. L'infarto l'ha avuto a causa dello stress per le vicende che la riguardavano e indubbiamente adesso meriterebbe un riguardo maggiore.

    Ma si tratta comunque di una storia alterata da decisioni "interne" quindi inutile ragionarci troppo su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che sicuramente hanno scritto il finale in fretta e furia, con lei che comunque anche durante la storia dell'omicidio non è che sia comparsa chissà quanto.

      In questo caso il confine tra benessere personale ed egoismo è molto labile secondo me. Una persona è giusto che non stia dove non sta bene, così come nessuno può obbligare l'altro a stare in un posto dove non vuole stare come nel caso di Charlotte e Werner.
      Però da un altro punto di vista c'è anche un po' di egoismo o forse due persone che dopo che si sono sposate si rendono conto di volere cose completamente diverse. Mah...
      Secondo me Werner non si meritava di essere scaricato così, anche in virtù, come dici tu, del periodo passato.
      Giò

      Elimina