domenica 30 dicembre 2018

Tempesta D'Amore: Le Pagelle dal 23 al 29 dicembre 2018


Momenti decisivi hanno caratterizzato le puntate di Tempesta D'Amore in onda da domenica 23 a sabato 29 dicembre 2018. Le Pagelle si concentrano su Valentina [VOTO 7] che, nonostante il carattere e la giovane età, sta affrontando con maturità la malattia. Buono anche l'apporto di Eva [VOTO 6] e Robert [VOTO 6].

Alicia [VOTO 6] è sempre più confusa e poco incisiva, mentre Viktor [VOTO 7] continua ad avere chiara la situazione, forse più di tutti. Non si può dire lo stesso di Boris [VOTO 5] che continua a mantenere posizioni incerte. Incommentabile Jessica [VOTO 4].

Comprensibile la gelosia di Natascha [VOTO 5], anche se risulta eccessiva. Romy [VOTO 5] non sta dando il meglio di sé, mentre Paul [VOTO 6] sempre molto più presente a se stesso: finalmente! Goran [VOTO 5] è decisamente di troppo. 

28 commenti:

  1. Rimango dell' idea che la malattia di Valentina è trattata male
    Per il resto concordo sui voti
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A cosa si riferisce esattamente: alla malattia nello specifico (tipo, tempistiche, guarigione), alla psicologia di coloro che sono stati coinvolti o ad altro ancora?
      A me guardando le puntate italiane non è piaciuto l'avvicinamento ideale di Valentina a Miriam, per l'esattezza le circostanze in cui è avvenuto, credo che lo abbiano reso male: secondo me è venuta fuori una Valentina che in un certo senso cerca la madre naturale solo perché si è scontrata con i genitori, non mi è sembrato che la "ricerca" di Miriam venisse davvero dal profondo del suo cuore, ma che andare da Miriam fosse un po' una sorta di modo per isolarsi nel suo dolore (cosa che capita ai malati, ossia di chiudersi) visto che poi Miriam è appunto una presenza simbolica e non reale.
      L'ho trovato forzato per come è stato messo in scena, bello da vedere, intenso, brava l'attrice, ma comunque forzato.
      Giò

      Elimina
  2. Devo dire che mi è piaciuta molto la parte su Valentina, compresa l'avvicinamento con Miriam. Dalle puntate si capisce che le mie teorie sul fatto che Robert non le abbia mai parlato troppo della madre se non ultimamente sono confermate, per cui non è colpa sua se non si sente di chiamarla madre, è una conseguenza naturale a questa circostanza. Mi sono commossa vedendola custodire la piuma in quel modo. Spero sia l'inizio di un riavvicinamento lento ma significativo e profondo.

    E poi chi è che diceva che Valentina non ha nulla in comune con Miriam? Ma se lo dice lei stessa in una puntata che sono uguali perché entrambe amano la serra, boh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente possono far dire a Valentina quello che vogliono, però il discorso della serra non ha senso, dal momento che non basta quello per dire che lei e la madre sono uguali. Comunque concordo anch'io sul fatto che il riavvicinamento tra Valentina e Miriam non mi ha convinto o emozionato più di tanto. L'attrice per la sua giovane età è brava ma la storia, come più volte ho scritto, ha parecchie falle.

      Elimina
    2. Elisa, io mi attengo a quello che dicono nelle puntate. Poi che ci siano falle ormai ovunque è innegabile ma se non prendiamo come base le informazioni che danno negli episodi possiamo smettere di guardare la soap e farci in testa la nostra personale storia.
      Per quanto riguarda l'avvicinamento di Valentina a Miriam, ancora una volta mi rifaccio a quanto trapelato dagli episodi: Valentina di sta approcciamdo alla madre solo recentemente, per cui il rapporto è ancora tutto da costruire. Evidentemente la mia teoria sul fatto che fino al loro ritorno in hotel non si era parlato molto di Miriam è confermata, per cui non possiamo aspettarci molto.

      Elimina
    3. Poi "uguali" è inteso come "hanno qualcosa in comune" Io ho usato la parola 'uguali' perché è quella usata da Valentina nel dialogo. Ma mi sembra chiaro che vuol intendere che hanno quella cosa in comune e non che sono uguali spiaccicate. Sarebbe assolutamente irreale in quel caso. Quando mai si sono visti figli copia carbone di uno dei due genitori?

      Quindi non è vero che Miriam e Valentina non hanno proprio nulla in comune come qualcuno erroneamente voleva far credere.

      Elimina
    4. Ovviamente per quanto riguarda l'avvicinamento tra Miriam e Valentina, la mia è una opinione personale, giustificata dal fatto che mi sono arresa al fatto che negli anni precedenti Valentina non abbia minimamente approfondito la figura della madre, cosa che le puntate mi sembrano confermare, e stia iniziando a farlo solo di recente. Quindi se avessi dovuto giudicarlo come rapporto già profondo, sarei rimasta enormemente delusa, a cominciare dal fatto che non la chiama mamma, ma visto che hanno scritto una storia differente, praticamente il rapporto deve ancora essere creato da parte di Valentina. E lo potremo (spero) vedere nascere piano piano.

      Ovviamente avrei invece preferito che Valentina fosse fin dall'inizio cresciuta con entrambe le figure delle madri presenti e importanti. Ma gli episodi ci hanno raccontato altro.


      È ovviamente una mia opinione, posso capire cosa a te non sia piaciuto.

      Elimina
    5. Poi in realtà su Valentina ho la mia personale teoria ma non mi voglio dilungare più di quanto non lo abbia già fatto. Ci sono ovviamente un sacco di falle nella storia, ma credo di essere riuscita a ricostruire un po' il suo passato. Ovviamente resta una mia teoria personale. Io non impongo le mie opinioni.

      Elimina
    6. Concordo con te Elisa, il discorso della serra lascia il tempo che trova.
      E' stata una scena, si carina, ma nulla di più e che non avvicina a livello di cose in comune Valentina a sua madre.
      Quando parlo di cose in comune, mi riferisco ad aspetti significativi e forti: insomma somiglianze fisiche, tratti caratteriali importanti.
      Si è un riavvicinamento che è risultato forzato purtroppo, proprio anche alla luce del legame che Valentina non ha mai avuto con Miriam finora.
      Giò

      Elimina
    7. Giò, inutile che commenti i miei post, te l'ho già detto.

      Elimina
    8. Io parlavo con Elisa, l'ho anche scritto. E ho voluto specificare cosa intendo io per cose in comune/somiglianze tra una madre e una figlia.
      Giò

      Elimina
    9. Ma puoi parlare con Elisa sotto ai suoi post, non ai miei. Mi sembra più sensato.

      Elimina
    10. Ho risposto molto dopo al commento di Elisa perché l'ho letto dopo, è ovvio che facendo parte della conversazione oltre ad Elisa anche tu, il mio post cronologicamente è risultato sotto i tuoi, è piuttosto evidente, non potevo fare in modo diverso e comunque parlavo con lei e non con te.
      A questo punto non ne posso davvero più. Non mi devo giustificare con te se mi confronto Elisa e nemmeno se mi confronto specificamente con altri in conversazioni in cui compari anche tu tanto più che ho specificato con chi parlavo.
      Giò

      Elimina
    11. Ma tu puoi confrontarti con chi ti pare, ci mancherebbe altro. Semplicemente in questo caso Elisa stava parlando di quanto ho scritto io, visto che è intervenuta sotto ad un mio commento per rispondere a me, per cui se ti unisci anche tu al trend è un po' confusionario. Tutto qua.

      Elimina
    12. Si ma Elisa ha parlato anche dell'argomento del mio primo post, non solo in risposta al tuo, quindi è ovvio che mi stavo confrontando con lei.
      Giò

      Elimina
    13. Non può essere ovvio per me, perché non ho letto il tuo primo post.

      Elimina
    14. Anche a me è piaciuta la scena, ma confesso di integrare molto con la fantasia, soprattutto aiutandomi con i ricordi delle emozioni della seconda stagione. Perché ogni tanto ho l'impressione che la stagione sia attaccata alle due precedenti con Robert un po' con il nastro adesivo.

      Elimina
    15. Ricky, anche io integro un po' con le teorie, ad esempio se non fossi scesa a patti con il fatto che probabilmente Valentina non ha mai sviluppato un rapporto con Miriam fino al suo arrivo in hotel, avrei preso molto peggio queste interazioni. Però le poche informazioni che ci danno mi hanno portato a credere che Robert ha gestito male il suo lutto per Miriam, per cui a Valentina non è stato insegnato a gestire due figure materne. Ma questo si vedeva anche nella sesta stagione, che nonostante sia stata scritta da sceneggiatori e autori che conoscevano Miriam e la seconda stagione, mi pare più irrispettosa di questa ultima stagione, con autori diversi e che quindi hanno meno familiarità con il passato.

      Elimina
  3. Francamente io non trovo Alicia così confusa, non mi sembra il tratto predominante in questa donna. Il dialogo con Tina e alcuni voice over fanno emergere che è molto meno confusa di quanto lo siano state altre protagoniste prima di lei.
    Solo che è una donna che secondo me fa sempre la scelta più facile, vive nella sua confort zone senza mai mettersi in discussione e sfortunatamente fa parte della sua natura, mi lascia davvero allibita vedere quanto è "piccola" nelle questioni sentimentali. Considerando la sua teorica maturità anagrafica non si era mai vista in tal senso una come lei.
    Non so, non ha un briciolo di passione e fuoco dentro, è come apatica: non le importa nulla di Christoph, ma contemporaneamente non è in grado di mollarlo, non parliamo poi di Viktor.
    Tra l'altro la storia di Valentina fa emergere lo squilibrio enorme tra quello che è nella vita lavorativa e quello che è nella vita affettiva: da una parte nel lavoro sembra davvero eccezionale, nella vita affettiva invece è uno zero assoluto.
    Giò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è confusa se consideriamo i suoi standard da "intelligenza artificiale"(in effetti, ora che ci penso, tra Alicia e Alexa c'è poca differenza).
      A parte gli scherzi, è fatta così: tratta i suoi sentimenti come tratterebbe le malattie di cui si occupa. Non che sia totalmente fredda, ma appunto è davvero poco passionale.
      È pure giusto comunque che ogni tanto venga rappresentato un personaggio fatto in questo modo, anche perché il contrasto col carattere di Viktor è interessante.
      E poi c'è un lato positivo: trovo i suoi pensieri molto rilassanti. Brevi, concisi, nessun flusso di coscienza irrazionale, nessun dramma, pura e lineare analisi delle situazioni...

      Elimina
    2. Però la freddezza di una protagonista non è mica necessariamente sinonimo di una così bassa maturità sentimentale (e aggiungerei di una crescita inesistente nelle cose private).
      Di Alicia mi colpisce di più l'immaturità sentimentale che la freddezza del personaggio: alla freddezza e alla spocchia ci fai l'abitudine, è il suo carattere e se glielo cambi, non è più lei, credo che sia più grave la mancanza di maturità e di profondità alla luce del fatto che è una protagonista.
      Di protagoniste fredde ne abbiamo viste: Theresa, Luisa, occasionalmente Miriam, ora Alicia.
      Il problema non è nemmeno solo che si comporta sulla vita privata come sul lavoro: magari lo facesse, nel lavoro lo trovo molto più empatica e coinvolgente, infatti grosso errore non sfruttare il lato lavorativo.
      Io credo che non sappia guardare realmente dentro se stessa e lavorarci su, perché è troppo faticoso e questo mi fa pensare tra l'altro anche ad una donna che si piace molto.
      Giò

      Elimina
    3. E comunque io non vedo tra lei e Viktor il contrasto passionale/non passionale, forse perché non trovo Viktor passionale.
      A Sdl abbiamo avuto tante tipologie passionali nei protagonisti maschili: ce ne è davvero per tutti i gusti ma Viktor secondo me non è passionale.
      A me sembra solo moscio e passivo. Non credevo l'avrei mai detto ma in certi momenti in tal senso mi pare peggio di Leonard.
      Giò

      Elimina
    4. Per carità, per quel che mi riguarda Viktor e Alicia sono una delle coppie meno passionali della storia della soap.

      Elimina
    5. E' per dire che Leonard per carattere e per quello che gli è caduto addosso almeno aveva delle ragioni per essere così.
      Viktor invece....
      Beh quante probabilità ci sono che due che non sono passionali nemmeno singolarmente lo siano poi in coppia? Secondo me è difficile.
      D'altronde è anche vero che oltre la passione serve altro, in questo caso l'assenza della passione tra i due è il male minore.
      Se ci pensi una delle coppie più importanti della storia di Sdl non era passionale, eppure nessuno la discute.
      Giò

      Elimina
  4. A Boris darei sempre come minimo 8, anche perché capisco bene i suoi timori, ma obiettivamente deve maturare!
    Paul è una piacevole sorpresa e la sua crescita è l'unico aspetto positivo della presenza di Goran (nonostante trovi l'attore simpatico, quasi non riesco a vedere le scene in cui compare).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh è anche scottato dai precedenti con Alejandro e con Justus presumo, la cosa emerge, in tal senso infatti a volte usa un po' il timore che ha di Christoph come alibi. Non che Christoph sia un alibi, perché per Boris è una paura e un pericolo reale, però Boris ha sofferto per amore in passato.
      Mi sono piaciuti per una volta anche i consigli che gli ha dato Xenia.
      Giò

      Elimina
    2. Nonostante tutto mi piace molto Boris in questa fase, le sue incertezze, i suoi mezzi passi, ma allo stesso tempo continua a non smettere di sperare...

      Elimina
    3. A me Boris piace proprio per tutto questo: è decisamente molto umano.
      Sarebbe strano se non avesse tutte queste paure.
      In fondo per le persone come Boris "lasciarsi andare" in amore è "pericoloso".
      Giò

      Elimina