giovedì 6 dicembre 2018

Tempesta D'Amore: Valentina si ammala gravemente...


Nelle puntate italiane di Tempesta D'Amore Valentina Saalfeld sarà più che mai al centro della scena, a causa di una situazione tragica. 

Come ci dicono le Anticipazioni, Valentina contrarrà una forma molto aggressiva di leucemia che, inizialmente si presenterà sotto forma di strane macchie e malori improvvisi. Sarà Alicia a scoprire l'amara verità. 

Ciò porterà i Saalfeld a vivere una corsa contro il tempo per salvare la piccola di famiglia ma la vicenda avrà conseguenze sia sul rapporto tra Fabien e Valentina ma anche per quel che riguarda gli intrighi affaristici legati all'hotel. E riporterà in scena il ricordo di Miriam Saalfeld

Tutte ragioni valide per non perdere questo passaggio che più avanti produrrà anche l'arrivo del nuovo protagonista maschile dell soap: Joschua Winter. 

30 commenti:

  1. Ed eccoci arrivati alle puntate più tristi. Per fortuna Valentina guarisce,non ho ancora capito come,ma guarisce:meno male. Sono puntate "pesanti",di forte impatto emotivo.Daniela M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarisce con una donazione di cellule staminali del fratellastro Joshua.
      Concordo sull'impatto emotivo, anche se devo dire che secondo me fu ancora più pesante con Viktoria ai tempi.
      Giò

      Elimina
    2. Grazie Giò. Adesso é più chiaro. Daniela M.

      Elimina
    3. A me invece continua ad essere tutto poco chiaro lo stesso. Magari mi sono persa dei passaggi, ma come sono arrivate queste cellule staminali se Joshua entra in scena parecchie puntate dopo? E' possibile che un trapianto avvenga senza il donatore presente? Io non ne capisco nulla di medicina, ma mi sembra un po' strano. Inoltre sarebbe stato carino vedere l'arrivo di Joshua già in queste puntate, la loro interazione e la creazione del loro rapporto. Onestamente rimango sempre più sgomenta nel vedere quanto poco realismo ci sia in sta soap e come temi così delicati vengano trattati completamente a caso.

      Elimina
    4. Signora Elisa forse non ha letto un mio commento fatto in un altro post ma anch'io la penso come lei ê per questo motivo che dico che la malattia di Valentina ê inverosimile per come l'hanno spiegata
      A me sembra essere stata di punto in bianco miracolata basta vederla ora nelle puntate tedesche
      Potevano risparmiarci questa storia
      Mi dispiace ma io la penso così
      Andrea

      Elimina
    5. Il problema non sono le malattie ma le guarigioni miracolose che continuano a rifilarci tutte le sante volte e questo sta diventando davvero di cattivo gusto. Sono consapevole che siamo in una soap, però a volte mi sento un po' presa in giro da questo completo distacco dalla realtà. Poi ripeto, non avendo una laurea in medicina magari è vero che un trapianto di staminali può avvenire anche così, ma dal momento che stiamo parlando della storyline che farà da apripista al nuovo protagonista, la cosa andava di sicuro trattata meglio.

      Elimina
    6. L'unica malattia trattata in modo credibile è stata quella di Viktoria secondo me.
      Le altre invece per carità...A me non è piaciuto neppure il morbo di Geiger...
      Giò

      Elimina
    7. Condivido con voi in toto ragazzi. Non vedendo le puntate tedesche non sapevo come era guarita Valentina,ma vedo che non hanno tratto come si deve la vicenda. Anche a me,come Elisa,da fastidio tutta questa "licenza" sulle malattie.Daniela M.

      Elimina
  2. Non so se voglio rivedere queste scene, anche se sono molto curiosa di vedere in italiano se mi sembrerà gestito male il rapporto tra Miriam e Valentina...

    Paige

    RispondiElimina
  3. Io vedo le puntate tedesche ed è triste vederla star male

    RispondiElimina
  4. Ma che pesanti però. Sempre storie di malattie, e che palle !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che in un certo senso seguano pure una "moda", ormai trattare le malattie non è più un tabù e nelle fiction lo fanno sempre più spesso.
      E poi spesso dimentichiamo una cosa: gli autori di Sdl in parte sono cambiate e evidentemente prediligono questi tipi di storie.
      Per quanto la malattia di Valentina all'inizio è sembrata un ulteriore accanirsi del destino verso una ragazza sfortunata è stata ricca di molti spunti: il dolore di Valentina, l'allontanamento momentaneo dai genitori, l'avvicinamento a Miriam, il dolore di Robert ed Eva, anche la storia con Fabien, la nascita del legame con il fratello, non mi è dispiaciuto nemmeno l'apporto di Alicia come medico (l'avrei sfruttata di più durante la stagione in tale veste).
      Giò

      Elimina
  5. Ormai sono due le cose che succedono o aborti o malattie
    In dettaglio questa malattia è stata trattata male
    Andrea

    RispondiElimina
  6. Anche a me questa malattia non piace innanzitutto perché capita a Valentina poi perché vedremo tante scene con Eva e Robert che avrei risparmiato
    io Paige voglio vedere la scena dove Valentina Va sulla tomba della madre voglio vedere se almeno in quella occasione hanno avuto rispetto per il personaggio di Miriam
    trovo bellissima l'attrice
    samy

    RispondiElimina
  7. Samy, io l'ho vista in tedesco con i sottotitoli e l'ho trovata un po' fredda. Per questo mi ero fatta l'idea che Robert non avesse parlato a sua figlia di Miriam più di tanto. Stranamente mi è piaciuta di più la scena nella serra, quando Valentina chiedeva a Robert se Miriam secondo lui era lì nella serra con loro e poteva vederla.

    Però magari in italiano la troverò più carina, vediamo.

    Paige

    RispondiElimina
  8. Quindi Robert ha detto a Valentina che Eva non era la sua vera madre ad otto anni e lei giustamente si è sentita tradita e confusa. E te lo credo che adesso è in questa situazione. Anche se fa ridere che Fabien chiama Nils papà e Valentina chiama Miriam con il nome di battesimo e non mamma. Comunque tutto questo conferma la mia tesi su Robert.

    Paige

    RispondiElimina
  9. Guardi mi ha letto nel pensiero deve pensare che mi sono fatto due risate quando ho sentito Fabien dire "ciao papà" a Nils
    Ma non ha un senso logico se pensiamo che Valentina chiama Miriam la vera mamma e Fabien chiama papà Nils che non lo è.
    È una cosa insensata scusate
    Andrea

    RispondiElimina
  10. Esattamente, Andrea. Questo conferma che quella degli autori è una presa di posizione bella e buona.

    Paige

    RispondiElimina
  11. Beh io credo che ci sono requisiti diversi da tenere in considerazione, oggettivi e soggettivi e non confronterei le situazioni di Fabien e Valentina, sono diverse. Sono differenti sia dal punto di vista oggettivo che da quello soggettivo visto che a tanti modi di essere genitori corrispondono spesso come modi diversi di essere figli. Ricordo una bellissima frase di Alexander in occasione del suo ritorno nell'ottava stagione "Sono un uomo con due padri e l'ho accettato", qualcosa di simile ed era una frase di una persona assolutamente orgogliosa di esserlo, come a dire "Se sono così, lo devo sia a Werner che ad Alfons", la stessa Charlotte disse che avevano avuto un ruolo fondamentale entrambi nella crescita di Alexander e che lui si era sentito molto amato da entrambi.
    Fabien ha avuto e conosciuto due padri anche lui in una situazione non tanto diversa, li ha conosciuti praticamente insieme, ha passato lo stesso tempo con entrambi e da subito ha equiparato le due figure, anche per lui, sono suoi padri entrambi, poi se ci fate caso, a volte chiama Nils papà ma altre volte non lo fa, non è una cosa fissa.
    Parliamo di Valentina. Valentina non ha proprio conosciuto la madre naturale, ma ha avuto da subito la baby sitter poi diventata mamma adottiva che per varie ragioni è stata subito molto presente, Eva è stata più presente anche di Robert e probabilmente è stato così anche durante l'infanzia. La scelta di Robert la reputo sensata e sicuramente l'avrà fatto facendosi consigliare anche da esperti oltre che dalla moglie: ad una bambina che non ha conosciuto la madre biologica così come ad un figlio adottivo l'età giusta per dire la verità è quella, tra i sei e gli otto anni, perché non è né troppo piccola e quindi ancora troppo indifesa per sapere una cosa simile e capirla e non è nemmeno troppo tardi. So di genitori e di casi simili e l'età era quella, non ha sbagliato in quello, d'altronde stava a lui prendere la decisione, neppure ad Eva che tutt'al più lo avrà consigliato e gli avrà detto "Questo è il momento giusto". Che Valentina si sia sentita tradita e confusa è stato il minimo, però quello era il momento giusto, né prima né dopo.
    Dico queste cose con cognizione di causa, perché conosco storie molto simili.
    Giò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho idea di quale etá è quella giusta per dire ad un figlio la verità non deve essere troppo piccolo perché non capirebbe non deve essere troppo grande perché può sentirsi ingannato
      Ma in questo caso ad otto anni Robert dice la verità sulla vera madre io mi arrabbio per il fatto che Valentina adolescente quella che si vede adesso di Miriam non gli interessa niente questa ragazza gli viene in mente di Miriam solo quando ha paura di morire ma prima di questo della vera mamma non le interessa nulla
      E questo è colpa dei genitori che non dovevano dire solo la verità ma farle amare la figura di Miriam perché era giusto
      Robert in primis ed Eva a seguito non hanno pensato a questo ma soltanto a loro e alla loro famiglia
      Andrea

      Elimina
    2. L'età giusta come ho già detto è tra i 6 e gli 8 anni, in alcuni casi 10, perché si è né troppo piccoli, né troppo grandi, comunque dipende, molti genitori tendono anche ad aspettare molto in questi casi proprio per la paura del "troppo presto". In un certo senso Robert glielo ha detto pure presto, quindi evidentemente Valentina poteva reggerlo perché era mediamente equilibrata. In quei casi non è questione di essere traditi, è questione che anche a 20 anni una notizia del genere provoca un minimo di confusione e turbamento momentaneo. Farle amare? Detta così sembra quasi che la dovevano costringere. A parte che credo sia una scelta sballata degli autori e basta, ma non credo alla teoria di Robert ed Eva egoisti e cattivi genitori.
      Quando Robert le ha detto la verità, con il tempo le avrà detto tutto, anche il resto perché Valentina sa molte cose su Miriam. Hanno fatto quello che ritenevano giusto e per me non hanno sbagliato, anche perché conoscono la figlia, visto che l'hanno cresciuta loro.
      L'amore poi non si può imporre, non si può costringere nessuno ad amare, anche perché ciascuno ha i suoi tempi, ancora di più per creare una specie di legame con una mamma morta. Ad un certo punto sono i figli a dover fare la loro parte e Valentina evidentemente ha avuto bisogno di questa malattia in qualche modo ed in parte è stata scritta pure per questo. Non è la prima a cui capita. Proprio il caso di Fabien dimostra che ciascuno ha la sua storia e che anche chiamare mamma o papà qualcuno non può essere un'imposizione a seconda delle situazioni: Fabien chiama spesso papà uno che è stato sposato si o no tre anni con sua madre con cui però evidentemente il legame è comunque forte.

      Giò

      Elimina
    3. Robert dice la verità a Valentina ed è giusto che sia cosí e su questo non c'è nulla da dire la pensiamo uguale
      L'amore non si può forzare è vero ma Valentina ora conosce la verità e nessuno si aspetta che lei da subito voglia bene a questa figura di mamma che lei non ha mai conosciuto e allora chi dovrebbe insegnarle a conoscere ed in seguito ad amare questa donna che le ha dato la vita se non suo padre Robert che lui ha conosciuto e amato Miriam
      Ma se nessuno si impegna a far conoscere questa donna l'esito è questo.
      Per me Valentina non ha grandi colpe ma Robert si ne ha tante
      Aveva il dovere di far conoscere attenzione conoscere dico parlando alla figlia di chi era Miriam
      Quello che si è visto è una ragazza che della madre naturale non sà nulla e questo è grave
      Hanno scelto per motivi loro di cancellare Miriam e per me è uno sbaglio enorme
      Andrea

      Elimina
    4. Non è una ragazza che non sa nulla della madre naturale, io credo che sappia e non poco, semplicemente gli autori non inseriscono scene di Valentina in cui ne parla. E' una scelta autorale e basta, giusta o sbagliata che sia.
      Giò

      Elimina
    5. Mi perdoni ma se gli autori non inseriscono scene in cui ne parla su che basi può affermare che della madre sa tante cose?
      Io ho visto il contrario onestamente di Miriam conosce poco che poi è una scelta degli autori senza dubbio ma è quello che si vede
      Andrea

      Elimina
    6. Beh il fatto che non inseriscano scene in cui parla della madre non vuol dire automaticamente che lei non sappia nulla della madre.
      Intanto non credo che off screen quando Robert le ha detto la verità, le abbia detto solo che la madre era morta durante il parto, poi i primi tempi che erano tornati in hotel Robert e Valentina hanno avuto delle scene in cui ci sono stati i flashback di lui e in cui lui raccontava.
      Giò

      Elimina
    7. Secondo me la poca vicinanza di Valentina a Miriam è stata resa ulteriormente ancora più manifesta anche perché onestamente Valentina (questo si per me è un grave errore autorale) non le assomiglia: caratterialmente è come Robert (secondo me in certi momenti è pure più insopportabile di Robert), fisicamente e di "colori" poco, io personalmente me l'aspettavo una specie di Miriam in miniatura se così vogliamo dire, poi anche i gusti e le passioni zero (che ne so i fiori, i profumi, l'equitazione) e per finire il rapporto fortissimo con "mamma" Eva.
      Io nello scrivere Valentina avrei puntato molto sullo scriverla somigliante a mamma Miriam, perché poi così molti fans hanno sempre immaginato Valentina. Sfido i fans di Miriam a dirmi se Valentina ha qualcosa che ricorda in modo preponderante sua madre: forse solo i capelli. Saranno piccoli particolari ma fanno capire l'andazzo.
      Giò

      Elimina
  12. Giò, come ti avevo già accennato precedentemente, non ho intenzione di confrontarmi con te, se ti vuole rispondere Andrea lascio a lui.

    Paige

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel caso non te ne fossi accorta, ho scritto la mia opinione per rispondere ad Andrea non certo a te visto che c'è anche lui nella discussione. Neppure io ho più intenzione di confrontarmi con te, visto che non l'ho più fatto, non mi interessa proprio.
      Giò

      Elimina
  13. Perfetto, perché la prima volta mi sa che non avevi capito.

    Paige

    RispondiElimina
  14. Concordo nuovamente con Andrea. Questo plot conferma proprio la mia teoria sul fatto che Robert non ha parlato più di tanto a Valentina di Miriam.

    Paige

    RispondiElimina