lunedì 11 febbraio 2019

Tempesta D'Amore: Anticipazioni dal 17 al 23 febbraio 2019 - Christoph e Boris, è guerra!


Nuova settimana di programmazione per Tempesta D'Amore! Che cosa accadrà nelle puntate in onda da domenica 17 a sabato 23 febbraio 2019? Qui di seguito le Anticipazioni..

Alle Anticipazioni, se vorrete, potrete integrare le trame delle puntate che troverete qui di seguito. 

QUESTA SETTIMANA A TEMPESTA D'AMORE: PUNTATE  N. 2990N. 2991 e N. 2992


Mentre Boris decide di dare battaglia a Christoph, Michael cerca di capire quale sia il problema di Alicia, avvicinandosi alla verità. Paul cerca di capire come comportarsi nei confronti di Jessica. 

Christoph inganna Boris che crede di aver appianato i problemi con il padre. Xenia continua a corteggiare Michael, mettendo Natascha in difficoltà. Christoph cerca di annientare Boris, avvalendosi del suo braccio destro. Joe viene invitato a lasciare il Furstenhof!


12 commenti:

  1. Stasera ritorniamo al discorso che facemmo settimane fa: ma cosa c'entra l'episodio che ha raccontato stasera Christoph con la sua omofobia?
    Mi ha fatto quasi ( dico quasi) tenerezza quando parlava (per carità, un'esperienza terribile) ma non ha nessuna attinenza o giustifica il fatto che non accetta il figlio. Daniela M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi un episodio del genere di pedofilia subito nell'infanzia lascia tracce, in Christoph non si è mai visto nulla.
      Comunque no non c'entra nulla con l'omofobia e la non accettazione del figlio.
      Giò

      Elimina
    2. Invece a me tutte le volte che vedo questa scena sale in nazismo, un tale scivolone avrebbe potuto compromettere l'intera storyline.

      Elimina
    3. Christoph quando raccontava quell'episodio non sembrava nemmeno Christoph, tranne per il fatto che secondo me è venuta alla luce tutta la rabbia che ha dentro.
      Certe volte mi chiedo se Christoph crescendo con un padre diverso o crescendo comunque con meno risentimento di quello che ha verso il suo stesso padre (perché ne ha davvero tantissimo) sarebbe stato un padre diverso per Boris....La sua concezione di paternità - non è per giustificarlo - è innegabilmente molto dura.
      E poi il fatto che lui creda di essere stato un buon padre per i suoi figli. Insomma lui è cresciuto considerando il padre un fallito e considerando un onta la falegnameria del padre ma lui con i figli ha attuato una specie di strategia del terrore: la conseguenza è che Boris ha sviluppato paura e non rispetto per la figura paterna.
      Giò

      Elimina
    4. Non credo, il personaggio di Christoph è un pessimo padre a prescindere dal rapporto che aveva con suo padre.
      Se Boris fosse cresciuto anche con la madre affianco, secondo te sarebbe cresciuto ugualmente così insicuro e debole, non capisco perché, invece, Christoph sarebbe venuto su diversamente con un altro padre o in un altro contesto familiare.

      Elimina
    5. L'omofobia non deve mai avere alcuna giustificazione, tanto meno andando a fare improbabili ricerche sullo sviluppo neo-natale prepuberale di un personaggio classista, snob, crudele e disposto a passare sopra il cadavere di una ragazzina pure di avere quello che vuole. Christoph è un malato che trova giustificazioni come fanno tutti gli omofobi, i razzisti e gli xenofobi. E Gottfried è stato un padre migliore di quanto lui potrà mai essere, nonostante avesse poi reali motivazioni per soffrire di vari problemi. Già il discorso sul calzoleria, l'attività del padre, descrive perfettamente il personaggio.

      Elimina
    6. Io non sostengo esattamente quello, Elisa, non ho quella sicurezza come non la può avere nessuno: ho sostenuto che il carattere di Boris è alla base insicuro e debole, indipendentemente dal padre e dalla madre, lui ha quella base, contemporaneamente si sarebbe ritrovato con un padre tiranno e una madre - se ci fosse stata - presente fisicamente ma forse meno con la testa (Boris così ne ha parlato), non interessata a fare la madre. Dico che la figura dominante di quel clan familiare sembra comunque Christoph, non certo Xenia e Boris secondo me è probabile che sarebbe stato schiacciato comunque per il grosso dislivello. Boris avrebbe dovuto combattere come sta facendo ora ed emergere piano piano. I fattori fondamentali sono due: conta il clan familiare in cui si cresce, ma conta la persona e il temperamento e la reazione che ha ad un determinato equilibrio familiare.
      Per dire io ogni volta che vedo Denise resto sorpresa di quanto sia serena questa ragazza.
      Quanto a Christoph anche per lui ragiono così: conta il carattere ma conta anche la famiglia e le figure familiari che si hanno...
      Che Christoph sia un pessimo padre a prescindere dal rapporto con il suo è indubbio: è un dato di fatto più che altro.
      Giò

      Elimina
    7. Ilenia ovviamente non giustifico l'omofobia di Christoph, dico che questa famiglia è una catena senza fine di pessimi padri: Ludwig, Gottfried, Christoph, fortunatamente la catena si interromperà con Christoph.
      Concordo anche io su Gottfried, per quel poco che ho visto, mi è sembrato uno spiantato, con dei problemi, ma non lo immagino come una figura così terribile.
      Dico che comunque Christoph ha una tale rabbia dentro di sé, sarebbe dovuto andare da uno psicologo e farsi curare, invece ha cresciuto quattro figli.
      Giò

      Elimina
    8. Il punto è che la rabbia di Christoph non è giustificata, se non per il fatto che è matto da legare. Perché bisogna continuare a creare alibi per un personaggo che non ne ha, tirando in ballo personaggi che non hanno nulla da spartire con lui? L'unico Saalfeld non degno di essere chiamato padre è proprio lui, lasciamo perdere l'intero albero genealogico.

      Elimina
    9. Ah guarda alibi non ne ha. E tra l'altro secondo me stanno facendo passare un messaggio pessimo per trovare delle attenuanti a Christoph e alla sua omofobia: con la Christoph-visione (e in quella degli autori) cercano anche di insinuare nei telespettatori il fatto che Boris non sia "un buon figlio". Ora dico, ma quando mai? E' gravissimo. Dove sta scritto che un figlio è tenuto a raccontare la propria vita privata e le proprie relazioni al padre? Da nessuna parte. Boris non si è macchiato di nessuna colpa come figlio mentendo, anzi come figlio spesso ha chiuso gli occhi in virtù del suo legame con il padre.
      Giò

      Elimina
  2. Purtroppo quello che dice Elisa è una amara verità. Esistono persone spietate e cattive per loro natura,anche se nascono nelle migliori famiglie e delle più affettuose. Meritano la galera a vita in isolamento e la pazzia è un escamotage che usano gli avvocati per farli avere pene ridotte. Io spero che faranno vedere che Christoph paghi per i suoi mali.Daniela M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono d'accordo con Elisa.
      Oddio non so se pagherà per i suoi mali, speriamo...
      Giò

      Elimina